invia/condividi stampa feed rss

Bando regionale per Associazioni e Organizzazioni di volontariato

Bando regionale per Associazioni e Organizzazioni di volontariato
28/06/2018

Da Regione Lombardia un'importante occasione di finanziamento per progetti realizzati dalle associazioni e dalle organizzazioni di volontariato (in allegato l'avviso).

Il bando ha scadenza il 27 luglio 2018 e prevede una rete di almeno 4 fra associzioni o organizzazioni di volontariato iscritte ai registri.
L'Avviso finanzia fino a 52.500 € a progetto e mette in palio risorse significative (otre 3 milioni di euro).
 
Gli ambiti di intervento dei progetti sono molto ampi e comprendono:
1_Sviluppo della cultura del volontariato, in particolare tra i giovani e all’interno delle imprese;
2_Sostegno all’inclusione sociale, in particolare delle persone con disabilità e non autosufficienti;
3_Contrasto a condizioni di fragilità e di svantaggio della persona al fine di superare le situazioni di marginalità e di esclusione sociale, con particolare riferimento alle persone senza dimora, a quelle in condizioni di povertà assoluta o relativa e ai migranti;
4_Sviluppo e rafforzamento della cittadinanza attiva, della legalità e della corresponsabilità, anche attraverso il contrasto dei fenomeni di violenza, la tutela e la valorizzazione dei beni comuni;
5_Sostegno alle attività di accompagnamento al lavoro di fasce deboli della popolazione;
6_Contrasto alle solitudini involontarie specie nella popolazione anziana attraverso iniziative e percorsi di coinvolgimento partecipato;
7_Sviluppo di forme di welfare generativo di comunità, che metta al centro la famiglia e l’associazionismo familiare, anche attraverso il coinvolgimento attivo e partecipato in attività di utilità sociale dei soggetti che beneficiano di prestazioni di integrazione e sostegno al reddito;
8_Sviluppo delle reti associative del Terzo settore e rafforzamento della loro capacity building, funzionale all’implementazione dell’offerta di servizi di supporto agli enti del Terzo settore.

Regione Lombardia ha individuato altresì sei linee strategiche su cui potrà orientarsi la progettazione:
1. la sperimentazione di reti articolate e con la partecipazione anche di enti del privato sociale e dei soggetti profit, in un’ottica di responsabilità sociale;
2. il coinvolgimento dei giovani nell’attuazione del progetto al fine di ampliare la base associativa e favorire, là dove possibile, anche il ricambio generazionale nella leadership delle organizzazioni di volontariato e/o associazione di promozione sociale
facenti parte della rete;
3. la definizione del perimetro geografico-territoriale entro il quale si sviluppa l’azione progettuale (sovracomunale);
4. la sensibilizzazione sui processi discriminatori e sull’impatto degli atti di violenza in genere su scala regionale di insegnanti, operatori socio-sanitari e della sicurezza, genitori, alunni e studenti e l’attivazione di azioni di prevenzione e contrasto del bullismo, della violenza alle donne, delle discriminazioni razziali;
5. l’individuazione di forme di cittadinanza attiva, dirette a favorire effetti generativi sulla comunità intesa non solo come destinataria passiva dell’intervento, ma come soggetto attivo di promozione umana e sociale.
6. la promozione della genitorialità e del mutuo aiuto tra famiglie quali principali soggetti sociali su cui investire per il futuro del Paese, in termini di valorizzazione delle funzioni di coesione sociale ed equità fra le generazioni.


Documenti associati