invia/condividi stampa

ANAGRAFE DELLA FRAGILITA'

ANAGRAFE DELLA FRAGILITA'
16/12/2020

Per prendersi cura dei soggetti più vulnerabili, bisogna conoscerli

E’ in corso un progetto denominato “Verso un Anagrafe della Fragilità” promosso dal Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci della provincia di Bergamo, in accordo con l’Agenzia di Tutela della Salute (ATS) e la Fondazione Comunità Bergamasca.

Il progetto si pone l’obiettivo di costruire un’Anagrafe della Fragilità a livello territoriale e provinciale, con l’obiettivo di proteggere e prendersi cura dei soggetti potenzialmente più vulnerabili anche al fine di una possibile seconda ondata Covid-19 nel nostro territorio.

Il progetto prevede una verifica delle condizioni di protezione sociale delle persone potenzialmente vulnerabili tramite colloquio conoscitivo/intervista presso il proprio domicilio  effettuato da parte di operatori selezionati[1]. Le informazioni rilevate riguardano il contesto di vita ed i servizi di cui eventualmente si beneficia.

I nominativi delle persone da intervistare sono stati individuati da parte di ATS (Agenzia di Tutela della Salute).

Si verrà contattati telefonicamente e, se si acconsentirà, si potrà fissare un appuntamento presso il  domicilio. Le informazioni fornite saranno trattate con il massimo scrupolo nel rispetto della riservatezza e dell’anonimato previsti, e saranno preziose per il miglioramento dei servizi a beneficio di tutti.

Per qualsiasi richiesta di informazione può contattare la dott.ssa Fabiola Alesi, coordinatrice del progetto, (reperibile allo 0363- 31121101, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì).

 

a