invia/condividi stampa feed rss

Progetto CASA: sostegno alle famiglie, incentivi e garanzie ai proprietari

Progetto CASA: sostegno alle famiglie, incentivi e garanzie ai proprietari
12/04/2016

 

Nuovi incentivi per favorire l'incrocio fra domanda e offerta di affitto a Treviglio

 

Grazie al progetto “CASA: Fideiussioni e incentivi per l’affitto sociale", possibilità per i proprietari di casa di recuperare fino a 3.000 € di arretrati e un fondo di garanzia per future morosità.

 

Al via contemporaneamente un nuovo bando per gli inquilini, che dovranno dimostrare redditi certi per accedere all’affitto.

 

 

 

 

Grazie ad un progetto dell’Ambito di Treviglio, co-finanziato da Regione Lombardia e dal Comune di Treviglio sarà possibile, per i proprietari di immobili, mettere il proprio bene a reddito con alcune garanzie rispetto a eventuali difficoltà degli inquilini.

 

 

Il progetto "CASA: fideiussioni e incentivi per l'affitto sociale" vuole dare un risposta al tema degli alloggi sfitti per timore di problemi con gli inquilini, incrociando la disponibilità dei privati con famiglie a medio reddito alla ricerca di condizioni migliori sul mercato immobiliare.

 

 

Le azioni messe in campo dal progetto:

 

  • Incentivi fiscali (sgravi IMU) per i proprietari che mettono in affitto l’immobile a canone concordato;
  • Selezione da parte dell’ente pubblico di famiglie che hanno una condizione economica per poter sostenere il contratto d’affitto
  • Fideiussioni sociali per agevolare l’accesso all’affitto;
  • Un fondo di garanzia per tutelare i proprietari da eventuali morosità (fino a 12 mensilità o max. 6000 €);
  • Possibilità per i proprietari di immobili di recuperare sino a 3.000 e di affitti arretrati.

 

 

A fronte di queste azioni di incentivo e garanzia, ai proprietari viene richiesto di praticare un ribasso del 10% rispetto ai valori medi del mercato dell’affitto a Treviglio (specificati dall’Agenzia delle entrate per ciascuna zona della città).

 

 

Risorsa Sociale Gera d’Adda ha emesso un bando e un avviso:

 

-          Il primo rivolto alle famiglie, residenti nel Comune di Treviglio, alle quali è richiesta la dimostrazione di redditi adeguati a sostenere il costo pattuito. La scadenza per la presentazione delle richieste presso l’Ufficio Alloggi del comune di Treviglio è il 13 maggio 2016. La graduatoria sarà costituita in base all’ordine di presentazione delle richieste ammissibili.

 

-          Il secondo rivolto ai proprietari di alloggi sfitti, per manifestare il proprio interesse a partecipare al progetto. L’avviso in questione non ha scadenza. I benefici di progetto saranno attribuiti ai proprietari degli immobili idonei fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

 

Grazie a questi strumenti il progetto incrocerà le richieste e le disponibilità rilevate sul territorio.

 

 

 “Si tratta di migliorie importanti ad un progetto che è già attivo dal 2014. Contiamo che le nuove condizioni, concordate con Regione Lombardia, incrementino l’adesione da parte dei privati proprietari di immobili.

 

Le misure previste consentiranno di rispondere alla richiesta delle famiglie di un affitto sostenibile e per i proprietari di immobili sono un’occasione utile per mettere a reddito il proprio bene, incentivati da una serie di garanzie che non si possono trovare altrimenti.” Dichiara la presidente di Risorsa Sociale Gera d’Adda Pinuccia Prandina.

 

La documentazione inerente il progetto, compresa di bando, avvisi e modulistica è reperibile su:

 

BANDO FAMIGLIE (link)
AVVISO PROPRIETARI (link)